Home / Interpretazioni

Interpretazioni

Il Pescatore

“Il pescatore” penso possa essere riconosciuta come la ballata più conosciuta ed emblematica dell’alto pensiero e raffinata poesia in musica di Fabrizio De Andrè, rimasti pur affinandosi, fedeli a se stessi durante tutta la sua produzione intellettuale. Si può intendere come una sorta di manifesto per la predilezione verso i personaggi “borderline”, cui si contrappone come spesso accade la “legge” del potere costituito.

Sally

Ballata che racconta con linguaggio spesso ermetico ed onirico le esperienze – in gran parte autobiografiche- che scandiscono la crescita umana di un personaggio emblematico della poetica di Fabrizio De André.

Inverno

Inverno.
Non è “la” stagione, ma una delle tante che ricorrono, così come s’alternano in noi gioia e disperazione, ira e quiete, odio ed amore. La vita è, quindi, un insieme composito di momenti, avviluppati ad una costante che siamo … la costante siamo “noi”.